Siete in carenza di affetto e non sapete come rimediare a questa mancanza insostenibile? Qualora amaste la solitudine, magari aspettando un segno all’ombra di un angolino paradisiaco che solo gli amanti della lettura apprezzano per sfuggire al caldo della stagione, vi invitiamo a leggere il presente appuntamento della rubrica Tra gli scaffali con…, un sorso d’acqua fresca che non si può disdegnare in questo periodo oltremodo afoso.

Si era capito da giorni che il mese corrente fosse ricco di nuove uscite interessanti da non lasciarsi sfuggire, ma oggi abbiamo l’ennesima (ri)conferma della tesi già ampiamente confutata: accogliamo, quindi, con gioia le news di Nulla Die, Emma Books, Leone Editore, Literary Romance di PubMe, Genesis Publishing, Quixote Translations, Fazi Editore, Newton Compton Editori, Mondadori, Longanesi, Edizioni Piemme, Triskell Edizioni, La nave di Teseo, Milena Edizioni e Astoria per le quali siamo più che disposti ad aprire i poveri portafogli semivuoti dalla nascita.

 
 

 
 

Per Nulla Die Luglio è stato un mese all’insegna della poesia, un’estate decisamente in rima che brilla per la sua lucentezza. Sino alla fine del mondo. Lettere e versi oltre i chilometri è il terzo libro del giovanissimo Paolo Francesco Reitano.

Titolo: Sino alla fine del mondo. Lettere e versi oltre i chilometri

Autore: Paolo Francesco Reitano

Collana: Parves res. La poesia

Casa editrice: Nulla Die

Data di pubblicazione: 3 luglio 2018

Genere: Poesia

Pagine: 95

Costo: 10.00 euro

Link d’acquisto: Amazon (cartaceo)

Sinossi: Desaparecidos senza patria
senza remi,
senza timore
e andiamo veloci
contra aquam remigare.

Biografia dell’autore: Paolo Francesco Reitano è nato a Trieste nel 1996 e vive a Catania. Per Nulla Die ha pubblicato il romanzo Tra Dublino e Piazza Maggiore (2016) e la silloge poetica Torno a cercarti (2017). Sino alla fine del mondo è il suo terzo libro.

 

Caterina Cancilleri in Barricate parla di mafia e antimafia, due mondi agli antipodi con le proprie leggi e i personali dettami, lotta tra titani invisibili che non vogliono retrocedere, lasciando terreno l’uno all’altro.

Titolo: Barricate

Autrice: Catena Cancilleri

Collana: Parva res. I segni

Casa editrice: Nulla Die

Data di pubblicazione: 3 luglio 2018

Genere: Narrativa

Pagine: 115

Costo: 11.00 euro

Link d’acquisto: Amazon (cartaceo)

Sinossi: Quando si parla di mafia e di antimafia infiniti sono gli elementi che si contrappongono. Ed è come un “gioco” di luci e ombre in cui ciascun elemento lavora per scardinare le barricate dell’altro. Sono barricate invisibili, non percettibili a occhio nudo, eppure così reali. Reali come ciascun personaggio che, proprio perché barricato nella propria trincea, lotta quotidianamente per affermare i propri principi, le proprie idee…

Biografia dell’autrice: Catena Cancilleri, nata nel 1974, siciliana, vive a Parma dove lavora come educatrice. Laureata in Filosofia, ha esordito con il saggio Andrea Camilleri e il romanzo storico in Italia: a proposito de “Il re di Girgenti” (Tracce, 2005). Per Nulla die ha pubblicato la silloge di racconti brevi Di famigghia.

 

Parole di pane, scritto da Filippo Salvaggio, racconta della sacralità della vita, sottolineando la paternità che, nella realtà attuale, perde sempre più importanza, terreno fertile che, sembra, solo la figura femminile può coltivare.

Titolo: Parole di pane

Autore: Filippo Salvaggio

Collana: Parves res. La poesia

Casa editrice: Nulla Die

Data di pubblicazione: 3 luglio 2018

Genere: Poesia

Pagine: 81

Costo: 10.29 euro

Link d’acquisto: Amazon (cartaceo)

Sinossi: Più che una silloge di liriche, Parole di pane è un “cantico” di tono elevato, un inno alla sacralità della vita: nel suo farsi e nel suo divenire; e, dunque, come un cantico va ascoltato e rielaborato nella parte più profonda dell’animo.
È un libro compatto, solido e necessario: compatto perché si tratta del diario di un anno di viaggio abbarbicato alla paternità; solido perché poggia su valori etici e bioetici puri e imprescindibili e su una sapienza letteraria robusta; necessario perché colma una lacuna nel panorama letterario nel focalizzare l’attenzione su una manifestazione dell’amore ben poco cantata: quella di un padre per il proprio figlio.
Un unicum, insomma, buono come il pane provvidenziale, in un’epoca in cui la maternità appare più pregnante e sembra adombrare la genitorialità maschile.

Biografia dell’autore: Filippo Salvaggio, latinista e docente nella scuola secondaria, vive e lavora in Sicilia dov’è nato.

 

Raffaele Isolato racconta del viaggio di un bambino, errabondo tra le varie popolazioni sorvolanti il Tempo, un’avventura fuori dagli schemi che fa di Viaggio a Mezzomondo un romanzo stravagante capace di incuriosire anche i più scettici del sogno.

Titolo: Viaggio a Mezzomondo

Autore: Raffaele Isolato

Collana: Parva res. I segni

Casa editrice: Nulla Die

Data di pubblicazione: 3 luglio 2018

Genere: Narrativa

Pagine: 275

Costo: 20.00 euro

Link d’acquisto: Amazon (cartaceo)

Sinossi: Viaggio a Mezzomondo nasce dalla malinconica, a tratti anche dolorosa rievocazione di un mondo che ci appartiene, che appartiene ai nostri figli e a tutti i “nuovi uomini” che tramanderanno nei secoli l’evoluzione del pensiero umano.
È un romanzo che si schiera dalla parte degli increduli, dei sognatori incalliti, degli stravaganti. A fianco di chi, nonostante i prodigi della tecnica e del genio analitico, si ostina a combattere la forza di gravità, a credere che ci sia un tempo alternativo e a non tacere di ali che non volano, specchi che non riflettono, scarpe che non calzano.
L’avventuroso girovagare di un bambino, smarritosi fra le strambe popolazioni di là del Tempo, spingerà il lettore di qualsiasi età a farsi domande sul senso che i mortali ripongono nella loro esistenza, sulle informazioni che quotidianamente archiviano e irrimediabilmente lasciano svanire, sul valore da attribuire, infine, alla ricerca della verità e di ciò che reputiamo “importante” per la realizzazione del nostro presunto destino sulla Terra.

 

Siamo nella metropoli di Ultra, al mercato particolare che apre solo di notte nell’arco temporale dalla primavera all’autunno: l’incantesimo di questo luogo è così potente da riuscire a sovrastare anche le sparizioni saltuarie di alcuni clienti. Cosa succederebbe se il cugino di alcune donne dai poteri magici si volatilizzasse? L’alamaro color cenere di Alexandra Fischer aspetta solo voi!

Titolo: L’alamaro color cenere

Autrice: Alexandra Fischer

Collana: Parva res. I romanzi

Casa editrice: Nulla Die

Data di pubblicazione: 3 luglio 2018

Genere: Romanzi Nulla Die

Pagine: 171

Costo: 16.00 euro

Link d’acquisto: Amazon (cartaceo)

Sinossi: Nella metropoli di Ultra c’è un mercato che dalla primavera all’autunno apre solo di notte. Alla gente piace, per l’aria rassicurante che vi si respira in mezzo alle merci fatte a mano. Sembra davvero di viaggiare nel tempo e anche l’aspetto stregonesco dei bottegai fa parte del gioco. Il fatto che ogni tanto qualche cliente sparisca senza lasciare tracce non fa neppure notizia, vista la pericolosità della metropoli. Quando però l’ennesima sparizione riguarda un ragazzo le cui cugine possiedono poteri magici e che come lui appartengono a una famiglia originaria di Lago Millenario, le abitudini cambiano, soprattutto per una certa bottegaia dall’abito da pipistrello. Eppure, non tutti i castighi vengono per nuocere. Alcuni servono a capire che non sempre un sortilegio sbagliato deve per forza portare danno.

Biografia dell’autrice: Alexandra Fischer, originaria di Stuttgart, vive da anni in Italia e ha in preparazione una nuova opera narrativa.

 

La vita è così! Mai dannu tangat primavera sono le ultime parole di Severinu, prima di morire e lasciare definitivamente questo mondo. Marco Pisano, tra le pagine del suo nuovo romanzo, ci coinvolge in un percorso di crescita, un ragazzo che diventa uomo e, forse, nella sua piccola realtà, leggenda.

Titolo: La vita è così! Mai dannu tangat primavera

Autore: Marco Pisano

Collana: Parva res. I romanzi

Casa editrice: Nulla Die

Data di pubblicazione: 3 luglio 2018

Genere: Romanzi Nulla Die

Pagine: 224

Costo: 18.00 euro

Link d’acquisto: Amazon (cartaceo)

Sinossi: “La vita è così! Mai dannu tengat primavera” (La vita è così! La gioventù non abbia mai danno!) sono le ultime parole che Severinu pronuncia, riconciliandosi con sé stesso e con gli affetti più cari prima di lasciare questo mondo. Il romanzo coinvolge il lettore nella storia di un ragazzo dell’Ogliastra che diviene grande. Da orfano e servo pastore a padre e padrone, sino a vecchio benevolo: dal primo dopoguerra alla fine dei suoi giorni tutto avviene in una sonorità – di sentimenti, emozioni e voci – che si arricchisce di una lingua colma di riferimenti alla saggezza popolare e alle buone pratiche della cultura sarda.

Biografia dell’autore: Marco Pisano, ingegnere e scrittore, vive a Quartu Sant’Elena. Per Nulla die ha pubblicato nel 2016 il romanzo Il testamento.

 

Cultura e culture. La pluralità dei centri. Una lettura gramsciana del tempo e dei tempi è il nuovo libro di Loredana De Vita che ci spiega come l’erudizione sia il fulcro del nostro universo, consapevolezza e conoscenza di una realtà alla portata di tutti.

Titolo: Cultura e culture. La pluralità dei centri. Una lettura gramsciana del tempo e dei tempi

Autrice: Loredana De Vita

Collana: Parva res. I romanzi

Casa editrice: Nulla Die

Data di pubblicazione: 3 luglio 2018

Genere: Pantheon Nulla Die

Pagine: 147

Costo: 14.00 euro

Link d’acquisto: Amazon (cartaceo)

Sinossi: Scrivere, parlare, pensare, agire: tutto esprime cultura. Cultura non è solo conoscenza, ma consapevolezza della propria realtà che si apre al confronto con realtà che sembrano lontane. Cultura è rivelare la propria visione che si arricchisce della dimensione dell’altro. Gramsci è maestro e guida in questo percorso; egli intuisce che il ruolo della cultura in una società non è quello di conservare e preservare per sé la conoscenza, ma di fornire gli strumenti per mettersi continuamente in gioco e scoprire il proprio posto nel mondo e nel tempo allo scopo di costruire relazioni tra le persone: «Ha cultura chi ha coscienza di sé e del tutto», dice. Solo così cuore, cervello e azione danno senso alla vita.

Biografia dell’autrice: Mi chiamo Loredana De Vita e vivo a Napoli. Grazie alla conoscenza delle lingue ho scoperto l’amore per la cultura e l’accoglienza che cerco di mettere al centro della mia vita. Ho scritto diversi saggi e un romanzo appassionandomi ai temi che riguardano la scuola, la relazione giovani/adulti e la condizione femminile. Penso che la cultura renda condivisibile l’unicità di ciascuno.

 

Il morbo del terrore è l’esordio letterario di Valerio Finizio, un viaggio tra carta e inchiostro che ci porterà a Poveglia, isola abbandonata della laguna che non solo era stata un lazzaretto durante la peste di fine Settecento ma anche la sede di un manicomio in disuso.

Titolo: Il morbo del terrore

Autore: Valerio Finizio

Collana: Parva res. I romanzi

Casa editrice: Nulla Die

Data di pubblicazione: 3 luglio 2018

Genere: Romanzi Nulla Die

Pagine: 217

Costo: 18.00 euro

Link d’acquisto: Amazon (cartaceo)

Sinossi: Rodrigo Leone è il proprietario di una catena di ristoranti, e per la nuova sede veneziana ha in mente un grande progetto: non un semplice ristorante, ma un vero e proprio paradiso turistico e culinario. A ospitare questa idea sarà Poveglia: isola abbandonata della laguna, lazzaretto durante la peste di fine Settecento e sede di un manicomio in disuso.
Per sfatare le leggende che fanno di Poveglia un’isola infestata, Rodrigo mette insieme una squadra di influencer: un acchiappa fantasmi molto seguito su Youtube, una modella con milioni di follower su Instagram e un vecchio amico di scuola, Oscar, diventato un noto blogger.
Doveva essere una spedizione semplice e veloce. Tuttavia, oltre alle ossa degli appestati e alle macabre storie celate tra le mura del manicomio, dalle viscere di Poveglia porteranno alla luce un altro, spaventoso segreto.

Biografia dell’autore: Valerio Finizio nasce a Napoli nel 1991. Programmatore informatico di professione, dal dicembre 2014 collabora come recensore per il portale letterario QLibri. Il morbo del terrore è il suo romanzo d’esordio.

 

In Cecco che volava, Pietro Verzina porta il lettore a incontrare un giovane campagnolo senza storia né parola, un piccolo uomo in grado di librarsi tra l’onirico e il tangibile, un ragazzo che scoprirà, con lo scorrere delle pagine, il sé e il mondo circostante.

Titolo: Cecco che volava

Autore: Pietro Verzina

Collana: Parva res. I romanzi

Casa editrice: Nulla Die

Data di pubblicazione: 3 luglio 2018

Genere: Romanzi Nulla Die

Pagine: 221

Costo: 18.00 euro

Link d’acquisto: Amazon (cartaceo)

Sinossi: Cecco è un giovane campagnolo senza storia e senza parola. Sembra essere venuto dal nulla, e nell’eternità del nulla, come nel sole accecante dei suoi campi, è indefinitamente immerso, fin quando la conoscenza di Betta e la scoperta empirica di alcune tecniche oniriche lo porteranno a sperimentare la capacità di dar forma a sé e al mondo. Attraverso il sogno lucido diviene possibile compiere azioni prima precluse (parlare, volare, lavorare) e giungere per la prima volta sulle soglie di un presente. Partito in cerca non di evasione ma di verità, Cecco finirà per vivere nella sua carne una lotta difficile e mostruosa che è forse superiore alle sue forze.

Biografia dell’autore: Pietro Verzina (classe 1984) è dottore di ricerca in filologia classica e autore di studi in rivista su vari temi, quali l’epica arcaica, il mito, il cinema.
Di origini calabresi, insegna attualmente in un liceo toscano. Per Nulla Die ha pubblicato nel 2017 Tris di coppie, mentre la stesura del romanzo Cecco che volava, sinora inedito, risale al 2010.

 

ni.bar, pseudonimo di Giuseppe Barresi, pubblica per Nulla Die Il sogno di Abbo, un libro che narra le vicende di due uomini, divisi dal tempo, accomunati non solo dal cognome ma anche da un’intrinseca peculiarità che unicamente il pubblico astante, progredendo con il viaggio letterario in esame, potrà svelare in tutte le sue sfumature.

Titolo: Il sogno di Abbo

Autore: ni.bar

Collana: Parva res. I romanzi brevi

Casa editrice: Nulla Die

Data di pubblicazione: 3 luglio 2018

Genere: Romanzi Nulla Die

Pagine: 133

Costo: 15.00 euro

Link d’acquisto: Amazon (cartaceo)

Sinossi: Il sogno di Abbo narra le vicende di due personaggi legati dallo stesso cognome e, al di là del tempo che li divide, da un comune denominatore. Il primo, Abbo, vive in Sicilia ai tempi del Vespro Siciliano: è il secondogenito di un potente feudatario che, costretto a fuggire a Napoli, lo affida a uno scalpellino che gli insegnerà il mestiere. Il secondo, Cosimo, vive e lavora anch’egli in Sicilia negli anni ’70 del secolo scorso. Le loro storie – il lettore avrà modo di accorgersi in quanti particolari esse siano simili – procedono pressoché parallele in una serie di brevi capitoli che portano man mano a intuire qual è il forte legame che le accomuna, fino all’ultimo in cui si riuniscono attraverso il sogno.

Biografia dell’autore: Giuseppe Barresi è nato in Terra di Sicilia nel 1947 e scrive sotto lo pseudonimo di ni.bar. Per Tipheret Editore ha pubblicato: Dai Faraoni ai Costruttori, Dalle Cattedrali al Tempio, Il Nero e il Bianco, All’ombra della Loggia, Introduzione alla Libera Muratoria. Su Amazon: Il Castello di Tura, Le nuove storie di Giufà, Racconti allo specchio e altre storie.

 

Il lato corto dell’universo è il quarto romanzo di Silvestro Valentini Catacchio e il secondo a essere pubblicato con la casa editrice Nulla Die: l’autore cercherà di dimostrare se e quanto sia possibile per l’uomo superare i propri limiti, cercando di raggiungere, forse invano, l’infinito, l’immortalità e l’eternità.

Titolo: Il lato corto dell’universo

Autore: Silvestro Valentini Catacchio

Collana: Parva res. I romanzi brevi

Casa editrice: Nulla Die

Data di pubblicazione: 3 luglio 2018

Genere: Romanzi Nulla Die

Pagine: 290

Costo: 15.00 euro

Link d’acquisto: Amazon (cartaceo)

Sinossi: E fu allora che, infine, capii: ero di fronte al mistero della vita, l’ineluttabile necessità dell’uomo di fuggire dai suoi legami troppo stretti, la sua inevitabile vocazione al divino, come se l’essenza stessa della sua anima custodisse il marchio che Dio aveva impresso all’inizio dei tempi. Ero di fronte allo sforzo dell’uomo di andare oltre i suoi limiti e quello strapiombo era il lato corto dell’universo, lo stesso che l’uomo avrebbe continuato a percorrere invano per raggiungere l’infinito, l’immortalità, l’eternità.

Biografia dell’autore: Silvestro Valentini Catacchio, di origini partenopee, vive e scrive a Bene Vagienna, ai piedi delle langhe cuneesi. Il lato corto dell’universo è il suo quarto romanzo, il secondo edito da Nulla die, dopo Tango negro del 2008 (Di Salvo), White del 2012 (Alga) e, appunto, Sangue cattivo (2014).

 

Pensieri a piedi scalzi è la seconda raccolta di poesie di Francesco Pellegrino, un libro dal fragrante sentore che catapulterà il lettore in un’esistenza fatta di versi baciati e ritmi incalzanti.

Titolo: Pensieri a piedi scalzi

Autore: Francesco Pellegrino

Collana: Parva res. I romanzi brevi

Casa editrice: Nulla Die

Data di pubblicazione: 3 luglio 2018

Genere: Poesia

Pagine: 115

Costo: 12.00 euro

Link d’acquisto: Amazon (cartaceo)

Sinossi: “E parlare al mondo intero con un pugno di poesie / la voglia di perdermi, le incertezze e utopie / di illusioni o di paure, per dar senso a una realtà / presa in giro con i poi e secchiate di chissà.”

Biografia dell’autore: Francesco Pellegrino, nato a Salerno nel 1980, è un ingegnere libero professionista.
Ha pubblicato nel 2012 il romanzo Tra le curve della vita — sulle note del Liga (Zona) e nel 2014 la raccolta di poesie Stagioni con l’accento (Zona). Pensieri a piedi scalzi è la sua seconda raccolta di poesie.

 

Bruna De Rubeis e Sandra Luigia Rebecchi si cimentano ne Incontri e confronti… al bar, un romanzo breve dove persone differenti e dall’istruzione altrettanto diversa si cimenteranno in un dialogo senza pari, coinvolgente cascata di lessemi che sottolineerà quanto, invece, individui così dissimili siano accomunati tra loro.

Titolo: Incontri e confronti… al bar

Autrici: Bruna De Rubeis, Sandra Luigia Rebecchi

Collana: Parva res. I romanzi brevi

Casa editrice: Nulla Die

Data di pubblicazione: 3 luglio 2018

Genere: Narrativa

Pagine: 111

Costo: 12.00 euro

Link d’acquisto: Amazon (cartaceo)

Sinossi: Due amiche, una psicoterapeuta e un’insegnante di fisica, si vedono ogni mattina al bar per un cappuccino. Diverse per cultura e formazione, si rendono conto che aree disciplinari differenti possono condividere modelli similari e percorrere strade affiancate. La sinergia chiarisce dimensioni e comportamenti e rende più concreti i concetti.
Il dialogo non rimarrà solo a due e altre persone seguiranno il loro sentire. Si forma un piccolo gruppo ove fisica e psicologia sapranno trovare un linguaggio comune, adatto a trasmettere concetti e rappresentazioni mentali a chiunque abbia desiderio di ascoltare.
E mentre le parole scorrono con leggerezza, i membri del gruppo entrano in relazione in un ambiente comune e insieme speciale: il bar.

Biografia delle autrici: Bruna De Rubeis, psicoterapeuta e psicologa del lavoro a Roma, ha pubblicato La psicoterapia come un viaggio (2012) e La fortuna di nascere brutto anatroccolo (2014).
Sandra Luigia Rebecchi, romana, già docente di Matematica e Fisica, ha collaborato con la rivista Insegnare del CIDI. Per Nulla Die ha pubblicato I silenzi del nonno (2017), E adesso statemi a sentire (2015) Premio San Salvo 2016 della giuria popolare e Con mezzi propri (2014).

 

Ultima uscita in quel del 3 Luglio, ma non meno importante, per Nulla Die è sicuramente La bambina di bruma, ovvero il cammino per San Cosmo di Compostela di Cesira Ida Toscano: l’autrice calabrese ci delizia con poesie emozionanti da cui sgorgano, senza posa, sentimenti antichi da celare, fortemente, a cuori indiscreti e non ricettivi.

Titolo: La bambina di bruma, ovvero il cammino per San Cosmo di Compostela

Autrice: Cesira Ida Toscano

Collana: Parves res. La poesia

Casa editrice: Nulla Die

Data di pubblicazione: 3 luglio 2018

Genere: Poesia

Pagine: 187

Costo: 12.00 euro

Link d’acquisto: Amazon (cartaceo)

Sinossi: Ho uno spacco, sembra una ferita,
nel labbro, là dove si congiunge l’ellisse
e dagli occhi si inarca il sorriso
o il pianto o il disappunto.
Ho uno spacco di ferita
nell’architettonico posto dove
il cuore appare senza vestimenti.
Non lo dirò a nessuno che questa è
una foce umana che straripa dagli argini.
Dirò a tutti che è un herpes
un’infezione, una candida rossa in faccia.

Biografia dell’autrice: Cesira Ida Toscano vive e insegna in Calabria. In provincia di Cosenza. Ha pubblicato Per Muta Voce Sola (Nulla Die) nel gennaio 2017. Ha pubblicato in Il Glicine a Raggi x, Fra arte, cultura e coltura, 2017 (Noi per Voi ONLUS).
Per Muta Voce Sola è stata: finalista al Premio Internazionale PLICS Città di Sassari 2017 e finalista al Premio Internazionale “Città di Arce” 2017.

La serie Il commissario Rosa Cipria continua con il secondo volume: con La conta delle teste, Barbara Solinas ci regala una nuova indagine per il funzionario più originale e sensibile della narrativa noir.

Titolo: La conta delle teste

Serie: Il commissario Rosa Cipria #2

Autrice: Barbara Solinas

Casa editrice: Emma Books

Data di pubblicazione: 4 luglio 2018

Genere: Gialli, Thriller

Formato: M

Costo: 2.99 euro

Link d’acquisto: Amazon (ebook)

Sinossi: Una persona scomparsa nel nulla, poi un’altra, e due soli indizi: una testa mozzata di bambola e un’inquietante cantilena. È tutto quel che hanno il commissario Rosa Cipria e la sua squadra.
Quando finalmente Rosa e i suoi riescono ad afferrare l’esile filo che tiene insieme le due sparizioni, le indagini prenderanno una piega inaspettata e il commissario si troverà a fare i conti con un esito tanto imprevisto quanto amaro.

 
 

 
 

Quanto può essere pregiudizievole essere donna al giorno d’oggi? Purtroppo, anche se i tempi sono cambiati rispetto una volta, ancora adesso il gentil sesso può rimanere vittima di discriminazioni più o meno evidenti. Annarita Silvestrin, per Leone Editore, ne Una donna come tante, dimostra le persistenti falle del sistema, piccoli o grandi buchi che dovrebbero essere riempiti e, finalmente, dimenticati poiché una donna può essere chiunque lei voglia, soprattutto sé stessa.

Titolo: Una donna come tante

Autrice: Annarita Silvestrin

Casa editrice: Leone Editore

Data di pubblicazione: 5 luglio 2018

Collana: Sàtura

ISBN: 978-88-6393-476-2

Pagine: 108

Costo: 9.90 euro

Sinossi: Una donna come tante racconta le esperienze di una giovane ragazza, donna e infine mamma di fronte alle discriminazioni lavorative e personali dovute all’appartenenza al genere femminile. Il saggio parte dalla convinzione che qualsiasi donna possa e debba avere l’opportunità di essere allo stesso tempo un’efficiente lavoratrice, una buona moglie e una brava madre, per arrivare a spiegare come oggi, in maniera meno esplicita rispetto a cinquant’anni fa, si perpetui l’emarginazione della donna. Più di tutto, questo racconto vuole essere la voce di una donna qualunque, stanca di tacere al mondo le sue ragioni.

Biografia dell’autrice: Annarita Silvestrin ha trentacinque anni, una laurea in Scienze della Comunicazione, è sposata e ha un bimbo di quattordici mesi. Collabora con un giornale online e cura un blog in cui condivide le sue esperienze di giovane donna, moglie e madre e dà spazio agli interventi di altre donne come lei.

 
 

 
 

1 ottobre 2014, Los Angeles Police Department, Hollywood Division, L.A.

Com’era la storia dei due poliziotti? C’erano il poliziotto buono e il poliziotto cattivo. Un connubio di malvagità. Fatto sta che il poliziotto buono, che poi è sempre più cattivo del cattivo, con le sue mani bianche da damerino era quasi sul punto di sollevarla di peso dalla brandina, e nel contempo le stringeva i polsi così forte da farle rimpiangere le manette. Come cavolo sono potuta finire in una situazione tanto assurda?

Per la collana Literary Romance, Luglio è iniziato davvero col botto. Silvia Mango approda tra i lidi di questa succursale della PubMe con il suo I sogni svaniscono all’alba, un romance che vi travolgerà leggiadro, a passo di danza.

Titolo: I sogni non svaniscono all’alba

Autrice: Silvia Mango

Casa editrice: PubGold

Collana: Literary Romance

Data di pubblicazione: 5 luglio 2018

Cover: Cora graphics book cover designs

Genere: Romance

Formati: Ebook / Cartaceo

Costo: 2.99 euro (Amazon)

Link d’acquisto: Amazon (ebook)

Sinossi: «Le ferite non vanno nascoste, ma valorizzate, perché ci riportano a ciò che siamo, fanno parte del nostro cammino. Non possiamo nasconderle. Non puoi fingere con te stessa che lo strappo non ci sia stato, ma puoi fare in modo che quello strappo ti renda più bella e determinata, più di quanto tu non lo sia già.»

Biografia dell’autrice: Silvia Bardesono nasce a Torino il 19.7.1976 dove vive con il marito e le tre figlie. È avvocato specializzato in diritto di famiglia e difesa delle donne e minori vittime di violenza. Ha pubblicato quattro romanzi: il primo a seguito della vincita di un concorso indetto dalla Arpanet Edizioni, due editi da Rizzoli (per la collana YouFeel) e l’ultimo in versione self published. Per la Literary Romance torna in una veste tutta nuova e con alcuni cambiamenti, il romanzo che uscì per Rizzoli: Patty Boom Boom, oggi con il titolo I sogni non svaniscono all’alba. Alcuni suoi racconti sono stati inseriti in una raccolta edita da Ilstar Libri, a cura di Stefania Bertola e in un’altra edita da Feltrinelli. Tutti firmati con lo pseudonimo Silvia Mango.

 
 

 
 

Elena D’Arcangelo torna per Genesis Publishing con il secondo volume della serie Oltre i confini: Anime legate si focalizza, ancora una volta, su Clara e James che dovranno forse fronteggiare il più grande pericolo possibile, quel passato che ritorna e sarebbe capace di fare terra bruciata tutt’intorno.

Siamo solo io e lui, un amore mai vissuto e che non si è mai spento. Una notte divenuta certezza. Un’alba che sarà un’incognita. Un domani che affronteremo insieme. Comunque vada. Nonostante tutto.

Titolo: Oltre i confini – Anime legate

Serie: Oltre i confini #2

Autrice: Elena D’Arcangelo

Casa editrice: Genesis Publishing

Data di pubblicazione: 6 luglio 2018

Genere: Romantic Suspense, Contemporaneo, New Adult

Collana: Romance

ISBN: 978-618-5330-74-3 (cartaceo)

Pagine: 380

Costi: 3.99 euro / 12.60 euro

Link d’acquisto: Amazon (ebook)

Sinossi: Può l’amore superare ogni ostacolo, anche quelli che si trovano dentro di te?
È quello che si chiede Clara, dopo sette anni, nel ritrovare gli occhi del suo James, cresciuto e cambiato esattamente come lei. Costretta dalle circostanze a tornare a New York, si crede pronta.
È una donna ormai, un’agente dell’FBI, ma è ancora segnata dal trauma della violenza subita, un marchio indelebile che sanguina e brucia nonostante il tempo trascorso. Ritornare dove tutto ha avuto fine per lei sarà dura, un colpo al cuore difficile da tollerare, ma si sa che dove c’è una fine, in quell’esatto punto, c’è anche un inizio.
James, entrato in Polizia e diventato detective da poco, invece, si ritroverà a dover risolvere il caso più complesso di tutti: capire la causa di questa separazione forzata che Clara ha imposto.
Non l’ha mai dimenticata. In silenzio ha atteso e sperato nel suo ritorno, ma ora che sono di nuovo vicini non sarà facile sbrogliare la fitta rete di bugie.
Il passato, quello tetro che ha la forma e gli occhi Noah Price, è destinato a tornare, perché i conti sono ancora aperti e c’è chi ha intenzione di chiuderli.
Una volta per tutte.

Biografia dell’autrice: Elena D’Arcangelo nasce a Grottaglie, in provincia di Taranto, nel 1993. Fin da piccola coltiva la passione per i libri trasmessa dalla madre e quella per il cinema dal padre. L’amore per la letteratura la porta alla scrittura all’età di diciassette anni, ma solo qualche anno dopo trova il coraggio di pubblicare i suoi romanzi sulla piattaforma Wattpad. Da lì, nasce la Kane Series, composta da quattro trilogie collegate tra loro se pur con protagonisti differenti, che toccano tutti i temi sociali, prendendo spunto dalla realtà quotidiana. Riscontra sulla piattaforma numerosi consensi e visualizzazioni, convincendola a fare il passo successivo. Con Oltre i confini – Anime legate, secondo volume della trilogia Oltre i confini, continua la sua avventura con la Genesis Publishing.

 
 

 
 

Niente può fermare il vero amore. Nemmeno il tempo. Nemmeno il diavolo in persona. Ed è effettivamente così per Beast e Laurent, futuro e passato che si incontrano per caso, 2017 a confronto con 1805, periodi mescolati che potrebbero dar vita a un presente degno di nota.

Titolo: Laurent e la Bestia

Titolo originale: Laurent and the Beast

Serie: Kings of Hell MC #1

Autore: K.A. Merikan

Casa editrice: Quixote Translations

Data di pubblicazione: 9 luglio 2018

Traduzione: Alex Krebs per Quixote Translations

Genere: Dark travel time

Ambientazione: Maine – USA

Formato: Ebook

Pagine: 450 circa

Costo: 4.99 euro

Link d’acquisto: Amazon (ebook)

Sinossi: 1805. Laurent. Servo a contratto. Desidera disperatamente sfuggire da una vita che sta andando in rovina.
2017. Beast. Vice presidente del club motociclistico Kings of Hell. I suoi pugni parlano per lui.
Beast è rimasto sfigurato in un incendio, ma ha coperto la sua pelle di tatuaggi per assicurarsi che nessuno confondesse le sue cicatrici con segni di debolezza. L’incidente non ha solo danneggiato il suo corpo, ma ha trafitto anche la sua anima e la sua autostima, così lui si è chiuso in un guscio di violenza e caos dove nessuno può raggiungerlo.
Fino a quella sera, almeno, quando nella sede del suo club trova un giovane uomo ricoperto di sangue. Dolce, innocente, bello come un angelo caduto dal cielo, Laurent colpisce Beast al cuore. Il giovane è così alla deriva nel mondo che lo circonda ed è un tale insondabile mistero che Beast non riesce a impedirgli di farsi strada attraverso la corazza che è il suo cuore.
Nel 1805, Lauren non ha famiglia, non ha uno scopo, le prospettive per il suo futuro si stanno assottigliando. Per sfuggire alla povertà, usa la sua bellezza ma gli si rivolta contro trascinandolo in una catastrofe che cambia la sua vita per sempre. Fa un passo verso l’abisso e viene trasportato nel futuro, pronto a combattere per una vita degna di essere vissuta.
Quello che non si aspetta di trovare è una brutale, goffa montagna di muscoli tatuati con un lato tenero che solo a lui è permesso toccare. Eppure, se Laurent vuole guadagnare la libertà, deve spezzare il cuore a quell’uomo che si è preso cura di lui quando ne aveva più bisogno.

 

Può il tocco di Satin mettere in ginocchio un poliziotto etero? La cantante dalla voce sensualissima dalla straordinaria tonalità è riuscita a far breccia nel cuore del detective Joel. Sarà lo stesso dopo la scoperta che, sotto le vesti della femme fatale, c’è Ross?

Titolo: Satin

Titolo originale: Satin

Serie: A Material Word Tale #2

Autore: K.C. Wells

Casa editrice: Quixote Translations

Data di pubblicazione: 13 luglio 2018

Traduzione: Calogero Marra per Quixote Translations

Genere: Contemporaneo

Ambientazione: Gran Bretagna

Formato: Ebook

Pagine: 230

Costo: 3.99 euro

Link d’acquisto: Amazon (ebook)

Sinossi: Il detective Joel Hunter è sotto incarico quando posa lo sguardo per la prima volta su Satin, una cantante con una voce straordinaria, bellissima tanto quanto lo è lei. Quando l’appostamento si conclude, non riesce a resistere e torna nel bar. Rimane scioccato quando scopre cosa si nasconde sotto il vestito di Satin, ma lo è ancora di più quando si rende conto di essere attratto dalla persona a cui appartiene quella voce sensuale: Ross Dauntry.
Ross non riesce a capire perché il poliziotto continui a tornare, anche dopo aver appreso la verità. Joel è attratto da lui o da Satin? Perché la risposta è importante e, in un modo o nell’altro, Ross ha bisogno di sapere.

 
 

 
 

Ne Un’estate in montagna le descrizioni della natura, dei piccoli piaceri della vita, le letture di una donna altoborghese e le sue interazioni con la servitù si intrecciano con il racconto di una vicenda divertente e intrigante che certo non deluderà i fan dell’autrice.

Titolo: Un’estate in montagna

Autrice: Elizabeth von Arnim

Collana: Le strade

Numero Collana: 360

Casa editrice: Fazi Editore

Data di pubblicazione: 12 luglio 2018

Traduttrice: Sabina Terziani

Genere: Classici

Formati: Ebook / Cartaceo

ISBN: 978-88-9325-393-2 (cartaceo)

Pagine: 190

Costi: 7.99 euro / 15.00 euro

Link d’acquisto: Amazon (ebook), Amazon (cartaceo)

Sinossi: Luglio 1919. Dopo una lunga camminata, Elizabeth giunge al suo chalet in montagna e, ancora prima di entrare, si accascia sull’erba fuori dalla porta. È stanca, sfinita, devastata dagli orrori della guerra. Come un animale ferito, cerca sollievo nella solitudine e nella bellezza del luogo: le estati, fra le montagne svizzere, sono calde e fresche insieme, le notti immense e quiete, i pendii profumano di miele. Fino a pochi anni prima, però, la casa, ora così silenziosa, era piena di amici. Ma il giorno del suo compleanno, Elizabeth riceve un regalo inatteso: due donne inglesi giungono per caso allo chalet in cerca di un posto dove riprendere fiato dalla passeggiata e dal sole. La padrona di casa le accoglie, prima per un pranzo, poi per un tè, poi per qualche settimana. E una scintilla di speranza si riaccende. All’allegro terzetto, infine, si aggiunge anche zio Rudolph, un pastore anglicano sessantenne che immancabilmente si innamora della più giovane delle due ospiti, quella con il segreto più vergognoso e il passato più scandaloso…

 

Wilkie Collins è un maestro nel disseminare la strada di false tracce e, come sempre, tocca al lettore decidere chi amare e chi odiare in attesa della soluzione finale. Come nella migliore tradizione dei suoi romanzi, anche qui, «sulle rive del peggior torrente d’Inghilterra», sono presenti, in un intreccio magistrale, gli elementi d’avventura, mistero e suspense che lo hanno reso celebre.

Titolo: Il fiume della colpa

Autore: Wilkie Collins

Collana: Le strade

Numero Collana: 361

Casa editrice: Fazi Editore

Data di pubblicazione: 12 luglio 2018

Traduttrice: Patrizia Parnisani

Genere: Classici

Formati: Ebook / Cartaceo

ISBN: 978-88-9325-328-4 (cartaceo)

Pagine: 184

Costi: 9.99 euro / 17.50 euro

Link d’acquisto: Amazon (ebook), Amazon (cartaceo)

Sinossi: Dopo anni di forzata lontananza, in seguito alla morte del padre, Gerard Roylake fa ritorno alla residenza di famiglia per prendere possesso della casa e delle terre ereditate. Quella che ritrova è una contea avvolta da un groviglio di misteri. L’incontro con Cristel Toller, la bellissima figlia del mugnaio, ridesta in Gerard ricordi sopiti dal tempo dell’infanzia e fa sorgere in lui una passione fatale, ma lo porta anche a imbattersi in un uomo misterioso e affascinante: tutti lo conoscono come “l’inquilino”, un individuo sinistro che la sordità e l’isolamento dal mondo hanno reso insofferente nei confronti di quanti lo circondano. Questi, infatuato di Cristel, finirà inevitabilmente per vedere in Gerard un pericoloso rivale in amore. Un orribile delitto sta per avere luogo, oppure i timori dei protagonisti – e del lettore – sono infondati? E qual è il motivo della strana attrazione che, in segreto, sembra spingere Cristel tra le braccia dell’inquilino?

 
 

 
 

La nuova voce del giallo italiano parla siciliano. Dall’autore del bestseller Insoliti sospetti, Salvo Toscano, arriva per Newton Compton Editori con L’uomo sbagliato, un’inedita indagine dei fratelli Corsaro.

Titolo: L’uomo sbagliato

Autore: Salvo Toscano

Casa editrice: Newton Compton Editori

Data di pubblicazione: 12 luglio 2018

Collana: Nuova Narrativa Newton

Numero: 891

ISBN: 978-88-2271-997-3

Pagine: 288

Costi: 3.99 euro / 9.90 euro

Link d’acquisto: Amazon (ebook), Amazon (cartaceo)

Sinossi: Palermo. Cosimo Pandolfo è in galera da anni, accusato dell’omicidio di Giovanni Cannizzaro per banali questioni di vicinato. Ma l’uomo, seppure violento e dedito all’alcol, si è sempre dichiarato innocente. Solo il figlio Filippo gli crede. E quando una testimone in punto di morte gli racconta una verità rimasta nascosta che potrebbe scagionare il padre, il ragazzo si rivolge ai fratelli Corsaro, noti per la loro abilità nel risolvere i casi più difficili. L’avvocato e il giornalista indagheranno entrambi, seppur seguendo piste diverse, e arriveranno a scoperchiare un calderone di segreti, inganni e brutali violenze, che portano fino all’Iraq, ai contractors e agli orrori della guerra. Roberto e Fabrizio sfideranno un avversario pericoloso e senza scrupoli. Mettendo a rischio la loro stessa vita.

 

Per Forbes l’autrice del bestseller L’ultimo treno per Istanbul è considerata la più influente scrittrice turca: Ayşe Kulin dà voce a Le quattro donne di Istanbul, un romanzo evocativo e commovente al tempo stesso, su un episodio poco noto, scritto con sapiente maestria.

Titolo: Le quattro donne di Istanbul

Autrice: Ayşe Kulin

Casa editrice: Newton Compton Editori

Data di pubblicazione: 12 luglio 2018

Collana: 3.0

Numero: 68

ISBN: 978-88-2271-165-6

Pagine: 352

Costi: 5.99 euro / 9.90 euro

Link d’acquisto: Amazon (ebook), Amazon (cartaceo)

Sinossi: Dopo l’ascesa al potere di Hitler, Gerhard Schliemann, la moglie Elsa e i loro due figli, Peter e Susy, abbandonano la Germania per sfuggire alle persecuzioni naziste. Si rifugiano dapprima a Zurigo e poi, quando Gerhard riceve un’offerta dal Dipartimento di Medicina dell’Università di Istanbul, in Turchia. Mentre Susy e Gerhard sono affascinati dalla cultura turca e provano a integrarsi, Elsa e Peter sono invece fortemente ancorati alle origini tedesche. Nella città musulmana le nuove usanze avranno impatti fortissimi sulle loro vite, fino a ridisegnare i loro concetti di patria e appartenenza. In questa potente saga familiare, la Kulin racconta le sfide e le difficoltà di una vita in esilio, le ardue scelte di chi è costretto ad abbracciare un futuro incerto con una valigia piena di speranze.

 

Tutti ammirano il genio, ma pochi conoscono l’uomo. Christian Gálvez ci mostra il padre dell’Uomo Vitruviano in una versione completamente inedita: Leonardo da Vinci deve morire è un caso editoriale in Spagna ai primi posti delle classifiche, un grande bestseller ambientato nella Firenze dei Medici.

Titolo: Leonardo da Vinci deve morire

Autore: Christian Gálvez

Casa editrice: Newton Compton Editori

Data di pubblicazione: 12 luglio 2018

Collana: Nuova Narrativa Newton

Numero: 881

ISBN: 978-88-2271-829-7

Pagine: 336

Costi: 3.99 euro / 9.90 euro

Link d’acquisto: Amazon (ebook), Amazon (cartaceo)

Sinossi: Europa, XVI secolo. Mentre Spagna, Francia e Inghilterra si avviano verso l’unificazione, gli Stati italiani sono coinvolti in un conflitto perenne. La religione, ma anche il potere e l’ansia di espandere i confini rendono la situazione politica estremamente instabile. Una sorte molto diversa tocca all’arte. Ed è proprio nell’epicentro del Rinascimento culturale, la Firenze dei Medici, che una voce anonima fa imprigionare il giovane ma promettente Leonardo da Vinci con l’infamante accusa di sodomia. Nei mesi seguenti interrogatori e torture prostrano il corpo e lo spirito di Leonardo fino a che l’assenza di prove non costringe i suoi carcerieri a rimetterlo in libertà. Con la reputazione compromessa, il giovane abbandona Firenze in cerca di nuovi orizzonti per dimostrare il suo geniale talento. Ma chi è stato ad accusarlo? Per quale motivo? Combattuto tra il desiderio di fuga e quello di vendetta, Leonardo sarà costretto a scoprire a sue spese che quando si tenta di raggiungere il successo è bene non fidarsi di nessuno. E la verità è difficile da distinguere chiaramente, persino per il più grande genio di tutti i tempi.

 

Nella locanda Cour des Roses questa estate è previsto un sole splendente: la piccola locanda che ha fatto innamorare milioni di lettori torna ne Una romantica estate nella casa dei ricordi di Helen Pollard, il terzo volume de La serie dei ricordi perduti.

Titolo: Una romantica estate nella casa dei ricordi

Serie: La serie dei ricordi perduti #3

Autrice: Helen Pollard

Casa editrice: Newton Compton Editori

Data di pubblicazione: 12 luglio 2018

Collana: Anagramma

Numero: 663

ISBN: 978-88-2271-819-8

Pagine: 416

Costi: 2.99 euro / 9.90 euro

Link d’acquisto: Amazon (ebook), Amazon (cartaceo)

Sinossi: Un bel sole estivo, tanto relax, un buon bicchiere di vino e un fidanzato meraviglioso: che cosa si può volere di più? Emmy Jamieson ama la sua nuova vita tra le colline e i girasoli, coccolata dalla bellezza della campagna francese. La Cour des Roses, poi, la locanda costruita in pietra bianca, è una continua fonte di entusiasmo e vivacità, alimentata da Alain, il suo fidanzato dagli occhi color caramello, di cui Emmy è più innamorata che mai. Lei e Alain stanno per sposarsi e le cose non potrebbero andare meglio. Neanche l’uragano scatenato da sua madre in modalità wedding planner può scalfire il suo buonumore. E adesso che tutti i campanelli d’allarme provenienti dalle ex fidanzate di Alain si sono acquietati, Emmy si sente finalmente tranquilla. Del resto, il padrone della pensione e tutti gli ospiti si stanno assicurando che niente possa interferire con la sua felicità. Ma proprio quando il matrimonio è alle porte, un segreto del passato si prepara a sconvolgere tutti i piani. Le idilliache nozze francesi andranno come previsto o Emmy si ritroverà a fuggire di nuovo in Inghilterra con il cuore spezzato?

 

La poesia dell’anima di Patrisha Mar è una storia romantica e toccante che vi resterà nel cuore. Finalmente da oggi è disponibile la versione cartacea di questa meraviglia di carta e inchiostro: avete già fatto spazio nella vostra libreria?

Titolo: La poesia dell’anima

Autrice: Patrisha Mar

Casa editrice: Newton Compton Editori

Data di pubblicazione: 12 luglio 2018

Collana: First

Numero: 84

ISBN: 978-88-2272-188-4

Pagine: 320

Costo: 5.90 euro

Link d’acquisto: Amazon (cartaceo)

Sinossi: Giulio Dante è un giovane meccanico che vive ad Ancona, ha una passione segreta per la poesia e fa da padre al fratello Tommaso, che ha la sindrome di Down. Nella sua vita non c’è posto per l’amore, ma solo per avventure mordi e fuggi. Giulio, però, non ha fatto i conti con il destino: sarà proprio una delle sue “avventure”, la prorompente Dafne, a presentargli Anna Prete, futura impiegata dell’officina. Chissà se il loro rapporto resterà puramente professionale… Una storia d’amore delicata e romantica, in cui i protagonisti sono alla ricerca di se stessi e del proprio posto nel mondo. Sentimenti, voglia di riscatto, rimpianti, equivoci, paura, amicizia e amore: gli ingredienti perfetti per un romanzo che punta dritto al cuore.

 
 

 
 

Attorno al pittore olandese Hieronymus Bosch, una delle figure più affascinanti e scandalose della storia dell’arte, Carlo A. Martigli costruisce un thriller impeccabile, dal passo ipnotico e avvolgente. E, con il suo stile colto ed elegante e i suoi personaggi finemente cesellati, si conferma un grande narratore, che merita un posto di riguardo accanto ai maestri del giallo storico

Titolo: Il settimo peccato

Autore: Carlo A. Martigli

Casa editrice: Mondadori

Collana: Omnibus

Data di pubblicazione: 10 luglio 2018

Genere: Narrativa contemporanea

Formati: Copertina rigida / Ebook

ISBN: 978-88-0470-198-9 (cartaceo)

Pagine: 282

Costi: 19.00 euro / 9.99 euro

Link d’acquisto: Amazon (cartaceo), Amazon (ebook)

Sinossi: Siamo all’inizio del Cinquecento e Giovanni Ciocchi, ai tempi in cui narra questa storia, è ancora molto lontano dal giorno del 1550 in cui verrà eletto papa e prenderà il nome di Giulio III. Ha poco più di quindici anni ed è in viaggio verso Venezia insieme all’inquisitore francescano Martino da Barga, suo mentore e maestro di vita. Magister e apprendista sono convocati nella Serenissima per partecipare al processo inquisitorio contro il pittore Hieronymus Bosch, accusato di eresia e blasfemia per aver dipinto un Cristo in croce con le fattezze femminili. Mentre Giovanni e Martino fanno la conoscenza dell’eccentrico pittore, della sua singolare visione del mondo e del suo stile di vita dissoluto, con l’intento di difenderlo dalla gravissima accusa che pende sul suo capo, nelle calli cominciano a verificarsi dei macabri delitti. Uno dopo l’altro vengono ritrovati sei cadaveri, su ognuno dei quali l’assassino si è divertito a lasciare segnali da decifrare: monete incastrate nei bulbi oculari, frutti e salsicce deposti accanto ai corpi, e soprattutto piume d’uccello, piume che spuntano dalle tasche, dai corsetti, dalle bocche delle vittime, come firme lasciate da un autore a margine delle proprie opere. Tutta la città conta sul fiuto del magister, noto anche come investigatore ed esperto di cause di morte, per interpretare le tracce seminate dall’omicida e fare luce sull’enigma. Naturalmente, il principale indiziato è proprio il blasfemo e impopolare Hieronymus Bosch.

 

La ragazza che sorrideva perline è un memoir intenso e commovente, in cui all’incalzante incedere della narrazione fa eco una preziosa capacità riflessiva che invita a interrogarsi su temi fondamentali come il ruolo della memoria, la natura della nostra umanità, e su come non bisogna mai perdere la capacità di sperare oltre ogni lecito limite. Rara testimonianza di un genocidio che ha scosso le coscienze, quella di Clemantine è una storia ricca di grandi insegnamenti per tutti noi.

Titolo: La ragazza che sorrideva perline

Autrici: Clemantine Wamariya e Elisabeth Weil

Traduttore: T. Albanesi

Casa editrice: Mondadori

Collana: Strade blu. Non Fiction

Data di pubblicazione: 10 luglio 2018

Genere: Memoir

Formati: Brossura / Ebook

ISBN: 978-88-0470-075-3 (cartaceo)

Pagine: 259

Costi: 19.00 euro / 9.99 euro

Link d’acquisto: Amazon (cartaceo), Amazon (ebook)

Sinossi: Kigali, Ruanda, 1994. Quando il destino del suo paese prende una svolta inaspettata, Clemantine Wamariya è una bambina come tante, intraprendente e viziata, una ficcanaso troppo sveglia per i suoi sei anni. A casa spesso manca l’acqua e l’elettricità, le tende devono restare chiuse, non si può più andare all’asilo ed è vietato giocare sull’albero di mango in giardino. È un continuo «ssssh!», mentre fuori si sente il rumore delle granate. Insieme alla sorella maggiore Claire, presto Clemantine è costretta a fuggire alla ricerca di salvezza, vagando da un campo profughi all’altro per sei anni, attraverso sette paesi africani. Affamate, recluse e maltrattate, senza più notizie dei propri genitori, le due ragazzine affrontano un viaggio fatto di solitudine, violenza ed estreme durezze, ma anche di rare gentilezze e inaspettati sorrisi. Conforto al male che le accerchia è il ricordo delle storie che la tata Mukamana raccontava ogni giorno, come quella, quasi profetica, di una bambina bellissima e magica, con un sorriso così luminoso da far scaturire una cascata di perline. Clemantine comprenderà il significato della parola «genocidio» solo dopo aver trovato asilo negli Stati Uniti, dove la memoria delle vittime dell’Olocausto la aiuterà a dare voce a una tragedia così personale e, apparentemente, intraducibile a parole

 

Meet me alla boa è l’esordio narrativo di Paolo Stella, che impasta con strabiliante freschezza i due elementi classici del sentimento, Eros e Thanatos, aggiungendo una scrittura brillantissima. Un libro che trasmette perfettamente la sensazione totalizzante di quando l’amore si impossessa della tua vita e la cambia per sempre

Titolo: Meet me alla boa

Autore: Paolo Stella

Casa editrice: Mondadori

Collana: Novel

Data di pubblicazione: 10 luglio 2018

Genere: Narrativa contemporanea

Formati: Brossura / Ebook

ISBN: 978-88-0470-521-5 (cartaceo)

Pagine: 206

Costi: 17.00 euro / 9.99 euro

Link d’acquisto: Amazon (cartaceo), Amazon (ebook)

Sinossi: «Sono l’ufficiale di polizia Betancourt, del distretto di Paris.»
«Scusi, ha detto polizia?»
«Sì. Lei è da solo in casa? Può sedersi per favore?»
«Sono in piedi e sono solo.»
«Si sieda, per favore.»
«Sono seduto.»
«Bene. La chiamo perché abbiamo trovato questo numero sul cellulare di una ragazza qui a Paris; ha subito un incidente. La situazione è molto delicata. Abbiamo chiamato “casa”. Quindi supponiamo lei sia della famiglia.»
«Sono il suo ragazzo.»
«Stiamo cercando di contattare anche i genitori, perché riteniamo opportuno che veniate il più presto possibile a Paris. Non troviamo il loro numero. Lei me lo potrebbe fornire?»
«Non li conosco personalmente, mi dia un attimo.»
«Bene, la ringrazio. Pensa di venire?»
«Certo. Prendo un volo e arrivo.»
«Bene, le lascio il numero del…»
«È morta, vero?»
Troppo silenzio. Lo senti subito quel troppo, è lucido come una lama.
«La situazione è critica.»
«È morta.»
«Mi dispiace molto. La aspettiamo qui, quando potrà.»
Clic.
Con il cuore in apnea, Franci si imbarca sul primo aereo disponibile e arriva puntuale all’obitorio. Soltanto trenta passi lo dividono dalla cella refrigerata dove giace quel corpo da riconoscere. Varcato il portone, il tempo rallenta e a ogni passo rivede il film clamoroso e coinvolgente della sua meravigliosa storia d’amore. Lui e Marti. Vita, viaggi, discussioni, amore e bellezza, sorprese e giuramenti. Una storia fra due persone che si sono amate, donandosi il bene prezioso della libertà reciproca, qualcosa capace di superare anche la morte.

 
 

 
 

Paula Daly, a distanza di tre anni dal suo ultimo thriller, torna in libreria con il suo nuovo romanzo La proposta: una narrazione incalzante che esplora l’animo umano, mostra fin dove ci si può spingere quando si è in difficoltà e dà vita a un personaggio moralmente compromesso capace di mostrare come si possano oltrepassare limiti invalicabili per tutelare la propria famiglia.

Titolo: La proposta

Autrice: Paula Daly

Traduttori: A. Biavasco e V. Guani

Casa editrice: Longanesi

Collana: La Gaja scienza

Data di pubblicazione: 12 luglio 2018

Genere: Gialli, Thriller

Formati: Copertina rigida / Ebook

ISBN: 978-88-3044-988-6 (cartaceo)

Pagine: 349

Costi: 19.90 euro / 10.99 euro

Link d’acquisto: Amazon (cartaceo), Amazon (ebook)

Sinossi: Roz Toovey vive in uno dei posti più belli della Gran Bretagna, nel cuore del Lake District. Peccato che, con la fine del suo matrimonio, Roz sia rimasta sola con un figlio da crescere. Il lavoro non va, i debiti iniziano ad accumularsi, è di nuovo in ritardo con l’affitto e inizia a temere di non riuscire più a occuparsi di suo figlio George che, a nove anni, ha bisogno più che mai delle sue attenzioni. Come se non bastasse, di ritorno dal lavoro trova un avviso di sfratto. Le rimangono solo due settimane di tempo per trovare una soluzione o lei e il piccolo George verranno cacciati di casa. Ormai disperata, Roz non sa a chi rivolgersi. Fino al giorno in cui riceve una proposta che potrebbe risolvere ogni suo problema. Alla festa di compleanno della sorella incontra Scott Elias: ricco, influente e assolutamente sposato. Ma Roz sembra aver fatto colpo sull’uomo che, infatti, la rintraccia e le propone di passare una notte con lui, per soldi. Scott non cerca una relazione, non vuole obblighi e le può garantire la massima discrezione. E Roz, per un momento, pensa che la cosa possa davvero essere facile come sembra. Con i soldi che lui le offre potrebbe saldare tutti i suoi debiti e rimettersi in sesto. Ma la situazione sfuggirà presto al suo controllo e Roz sarà costretta a oltrepassare quelli che, fino ad allora, credeva essere i suoi limiti…

 
 

 
 

Con una penna classica e abilissima, Susie Steiner si rivela una delle migliori autrici di crime anglosassoni, con un esordio premiato dalle classifiche e dalla stampa: il primo caso della detective Manon Bradshaw, la più umana, sfaccettata e irresistibile delle poliziotte in circolazione.

Titolo: Lei è scomparsa

Autrice: Susie Steiner

Casa editrice: Edizioni Piemme

Data di pubblicazione: 10 luglio 2018

Genere: Gialli, Thriller

Formati: Copertina rigida / Ebook

ISBN: 978-88-5666-429-4 (cartaceo)

Pagine: 446

Costi: 18.90 euro / 9.99 euro

Link d’acquisto: Amazon (cartaceo), Amazon (ebook)

Sinossi: A trentanove anni, Manon Bradshaw ha smesso da tempo di mandarla a dire: sia ai suoi superiori della polizia del Cambridge-shire, sia agli uomini con cui esce senza vedere la luce in fondo al tremendo tunnel degli appuntamenti al buio. Di solito, dopo quelle serate disastrose, andando a letto (da sola), accende la radio della polizia per addormentarsi cullata dal rumore dei ronzii. La rincuora sapere che i suoi colleghi sono là fuori, il bene contro il male, a occuparsi dell’ordinaria amministrazione della notte. Finché una sera, invece di sprofondare nel sonno, Manon sente qualcosa che di ordinario non ha nulla. Una chiamata per un caso di persona scomparsa – una studentessa di Cambridge, che nessuno ha più visto dal mattino prima. Settantadue ore: tanto dura la speranza in questi casi. Dopo, da una persona scomparsa si passa a cercare una persona morta. Manon è subito sulla scena del crimine a mettere insieme gli insoliti dettagli del caso: Edith Hind, ventenne, figlia di un noto chirurgo, è scomparsa da casa sua lasciando la porta aperta, il passaporto, le chiavi della macchina, il telefono, e una flebile scia di sangue. Manon capisce subito che c’è qualcosa di strano, e si prepara a indagare sapendo che, se vuole ritrovare Edith viva, ogni secondo è maledettamente importante.

 

Una villa patrizia alle porte di Roma. Una serie di morti sospette che potrebbero cambiare il destino politico dell’Urbe. Il questore Flavio Callido si troverà a scegliere tra la verità e il proprio futuro.

Titolo: Omicidi nella domus. Un’indagine del questore Callido

Autore: Walter Astori

Casa editrice: Edizioni Piemme

Data di pubblicazione: 10 luglio 2018

Genere: Gialli, Thriller

Formati: Copertina rigida / Ebook

ISBN: 978-88-5666-430-0 (cartaceo)

Pagine: 232

Costi: 19.00 euro / 9.99 euro

Link d’acquisto: Amazon (cartaceo), Amazon (ebook)

Sinossi: 61 a.C., Roma, consolato di Pisone e Corvino. Il giovane questore Flavio Callido, per ritemprarsi dalle fatiche della vita romana, si concede qualche giorno di riposo presso la villa suburbana di suo padre Spurio, figura di spicco della politica durante la dittatura di Silla. Al suo arrivo nella domus, Callido trova un’atmosfera ben diversa dalla tranquillità agreste che si era augurato. Nella notte è morta Cecilia, seconda moglie di Lucio Calpurnio Bestia, uno degli ospiti illustri di Spurio insieme all’ex console Murena e a Fausta Cornelia, figlia del dittatore Silla. Tutti gli ospiti sono concordi che si sia trattato di una morte per cause naturali, tranne Marciana, madre adottiva di Cecilia e cugina di Catone l’Uticense. Nel corso della notte, infatti, Cecilia era scampata a un attentato e aveva lanciato accuse precise nei confronti di Licinia, sorella di Murena, rea di volersi sbarazzare di lei per poter sposare il nobile Bestia. I due illustri patrizi, infatti, sono legati da forti interessi reciproci; in un momento in cui la congiura di Catilina ha lasciato un vuoto di potere, Pompeo, Crasso e Cesare, che si stanno facendo largo nella vita politica dell’urbe, devono essere fermati. E Cecilia costituiva un ostacolo. Spetterà a Flavio Callido far luce sulla tragica fine della donna e anche sulla morte di una schiava e la sparizione di uno schiavo, di cui nessuno pare interessarsi. Ma scoprire la verità potrebbe essere più pericoloso di quanto lo stesso questore immagini.

L’amore è un po’ come lo sport, bisogna prenderlo di petto, e questo iniziano a capirlo bene anche Jordan e Owen, amici sul filo di un rapporto da definire e sull’inda di un pregiudizio da abbattere.

Titolo: Superhero

Autore: Eli Easton

Traduttore: V. Chioma

Casa editrice: Triskell Edizioni

Collana: Rainbow

Data di pubblicazione: 11 luglio 2018

Genere: Narrativa contemporanea

Formato: Ebook

ISBN: 978-88-9312-407-2 (ebook)

Pagine: 101

Costo: 3.99 euro

Link d’acquisto: Amazon (ebook)

Sinossi: Non è facile per un giovane artista gay come Jordan Carson crescere a Jefferson, nel Wisconsin, dove il pensiero fisso di tutti, alle scuole medie e al liceo, sono le squadre sportive. Ma Jordan è stato fortunato. Ha incontrato Owen Nelson in seconda elementare, e da allora i due sono diventati migliori amici. Owen è un grosso ragazzone biondo di bell’aspetto ed è il campione di lotta libera della scuola. Nessuno infastidisce lui né chiunque gli sia vicino, e si oppone all’opinione popolare tenendo Jordan sotto la sua ala anche dopo che l’amico si dichiara gay a scuola.
La loro amicizia sopravvive, ma il peggiore nemico di Jordan potrebbe essere lui stesso: non sembra riuscire a smettere di essere follemente innamorato di un caso disperato: il suo amico etero, Owen. Owen non vuole permettere che nulla gli tolga l’amicizia di Jordan, ma non avrebbe mai pensato che Jordan sarebbe scappato via per vivere una vita lontana da lui. Dovrà affrontare la natura della loro relazione se vuole riconquistarlo.

 
 

 
 

E se Geppetto e Pinocchio non si fossero incontrati nel ventre della balena? Edward Carey, narratore dall’estro geniale e dalla sensibilità fiabesca, reinterpreta in questo romanzo una delle storie più amate della letteratura internazionale.

Titolo: Nel ventre della balena

Autore: Edward Carey

Traduttore: E. Malanga

Casa editrice: La nave di Teseo

Collana: Oceani

Data di pubblicazione: 28 giugno 2018

Genere: Narrativa

Formati: Brossura / Ebook

ISBN: 978-88-9344-586-3 (cartaceo)

Pagine: 158

Costi: 20.00 euro / 9.99 euro

Link d’acquisto: Amazon (cartaceo), Amazon (ebook)

Sinossi: Dopo aver tentato senza fortuna di salvare suo figlio in mare, Geppetto rimane intrappolato da solo nella pancia del gigantesco animale. Qui, costretto al buio e ai difficili umori della sua nuova casa, si trova a riflettere sulla sua condizione di uomo, di padre, di figlio, di naufrago. La solitudine ben presto mette in moto la straordinaria immaginazione del protagonista: nel ventre della balena Geppetto scopre un mondo diverso, piano piano racconta la sua storia e quella dei suoi affetti, inventa nuove vite, partendo dai piccoli oggetti trovati nel relitto di una barca inghiottita dal mostro marino chissà quanto tempo prima. Separato dal suo bimbo-burattino per un’insolita ironia del loro destino narrativo, Geppetto si immergerà tra i ricordi, trascinando il lettore nel suo navigare come un amico allegro e commovente, sorprendente eppure sempre così familiare. Con le illustrazioni dell’autore.

 

Un racconto autentico e sincero, un memoir di rara finezza, tra cinema e letteratura, con un prologo di Theo Angelopoulos e una postfazione dell’autore scritta per l’edizione italiana. Con le immagini inedite dal set di L’eternità e un giorno.

Titolo: Diario di un’eternità. Io e Theo Angelopoulos

Autore: Petros Markaris

Traduttore: a. Di Gregorio

Casa editrice: La nave di Teseo

Collana: Le onde

Data di pubblicazione: 12 luglio 2018

Genere: Biografia

Formati: Brossura / Ebook

ISBN: 978-88-9344-590-0 (cartaceo)

Pagine: 264

Costi: 25.00 euro / 9.99 euro

Link d’acquisto: Amazon (cartaceo), Amazon (ebook)

Sinossi: “Una domanda vecchia e persistente. Come nasce un’idea? E l’idea di un film? Lui direbbe che la sua idea è nata quando stava guardando un albero, e avrebbe detto una verità e una bugia. Perché durante una passeggiata ha smesso di guardare l’albero, senza una causa specifica e nulla sembrava fare nulla. Né la forma dell’albero, né il colore, né la vecchia ferita sul tronco hanno portato a un’idea.” (dalla prefazione di Theodoros Angelopoulos). Petros Markaris racconta il suo rapporto con il regista Theo Angelopoulos, con cui ha scritto alcuni dei più grandi capolavori del cinema del Novecento, tra cui il film “L’eternità e un giorno”, vincitore della Palma d’oro al Festival di Cannes. In queste pagine, cariche di ricordi ma non per questo amare, emerge con forza e dolcezza la storia di due grandi interpreti del nostro tempo, attraverso libri, film, dialoghi, passeggiate.

 
 

 
 

Ambientato negli anni 2000 e suddiviso in dieci racconti, Sono finito nella rete è una storia declinata sotto il nome dei social e di tutte quelle sfumature che vengono fuori dalle vite degli adolescenti in cui la dimensione del web prende spesso il sopravvento rispetto alla vita reale.

Titolo: Sono finito nella rete

Autrice: Elisa D’Acunto

Casa editrice: Milena Edizioni

Collana: Narrativa per ragazzi

Data di pubblicazione: 28 giugno 2018

Genere: Narrativa contemporanea

Formato: Brossura

ISBN: 978-88-8545-921-2 (cartaceo)

Pagine: 93

Costo: 14.90 euro

Link d’acquisto: Amazon (cartaceo)

Sinossi: Sara, Matteo e Livio non hanno niente in comune, a parte il fatto di essere nati intorno agli anni Duemila. Sono i teenager di oggi, i ragazzi della generazione social, iperconnessi fino a sconnettere. La loro vita è fatta di selfie, storie su Instagram e filtri Snapchat. Nelle loro avventure quotidiane il principe azzurro è uno youtuber, la principessa un’aspirante fashion blogger e la bacchetta magica uno smartphone di ultima generazione. Dieci storie per conoscere questi giovani e capirli meglio, per poi renderci conto che il loro disagio, forse, ci riguarda tutti.

 

Tra gatti neri, leggende e magia, la Sardegna farà da sfondo a storie di donne, vite intrecciate indissolubilmente nel dolore e nella continua lotta per il domani.

Titolo: Strega borghese

Autrice: Biagio Arixi

Casa editrice: Milena Edizioni

Collana: Narrativa contemporanea

Data di pubblicazione: 12 luglio 2018

Genere: Narrativa contemporanea

Formato: Brossura

ISBN: 978-88-8545-930-4 (cartaceo)

Pagine: 156

Costo: 13.00 euro

Link d’acquisto: Amazon (cartaceo)

Sinossi: Carmen, la “strega plebea” di Villasor, è costretta ad abbandonare il paese in cui è cresciuta per raggiungere Bosa. In fuga dopo aver assassinato il padre, il Priore, ritornerà al castello Malaflores alla ricerca di un rifugio e di risposte sulla sua vita e sulle strane doti possedute. Qui, tra il mondo reale e il mondo onirico, lontana da malelingue e dal conflitto che scuote il mondo, farà luce sulla sua identità e sulla triste sorte che le è stata donata sin dalla nascita: una condanna da cui non può liberarsi, costretta a combattere contro forze misteriose e oscure che solo lei potrà tenere a bada e che la trasformeranno in “Strega borghese”.

 
 

 
 

In libreria il quarto caso di Hamish Macbeth, inconsueto detective scozzese nato dalla penna di M.C. Beaton.

Titolo: Morte di un burlone

Serie: I casi di Hamish Macbeth Vol. 4

Autrice: M. C. Beaton

Traduttore: C. Libero

Casa editrice: Astoria

Data di pubblicazione: 5 luglio 2018

Genere: Gialli, Thriller

Formati: Brossura / Ebook

Costi: 15.00 / 2.99 euro

Link d’acquisto: Amazon (cartaceo), Amazon (ebook)

Sinossi: Andrew Trent, proprietario della sontuosa Arrat House, ha convocato il parentado a casa sua. Tutti accorrono: pur non amando i tiri che Trent è solito giocare a chiunque, c’è aria di testamento. Di lì a poco, uno degli ospiti si ritrova il cadavere del milionario, pugnalato a morte, nell’armadio. Hamish viene subito messo in allarme, ma crede si tratti dell’ennesima burla di un personaggio col pallino degli scherzi, anche macabri. Giunto con tutta calma sulla scena di un delitto che pensa solo inscenato, Hamish scopre che Trent è stato ucciso per davvero, e i parenti accorsi sul posto non sembrano particolarmente addolorati. Semmai, appaiono smaniosi di sapere quali sono le volontà testamentarie del morto. Il movente dell’eredità rende lunghissima la lista dei sospetti.