Questo sabato, rispondiamo a un booktag decisamente interessante e altrettanto esteso, notato causalmente sul blog L per Libro, rifugio letterario di Emili. Pronti a dare le lettere, cioè i numeri?

A

Autore con la A maiuscola, quello di cui hai letto più libri.

Jackdaw risponde…

Ken Follett, autore che mi ha fatto appassionare alla lettura, di cui ho letto quasi interamente la bibliografia. Attendo con ansia l’uscita del terzo capitolo della sua trilogia medievale tra l’altro, previsto per l’autunno di quest’anno.

 

Lady C. risponde…

Decisamente Jamie McGuire, per un totale di dieci romanzi. Non sono mai sazia del suo stile e delle storie a cui dà vita. Sto già attendendo intrepida il libro su Tyler. Incrocio le dita e spero venga pubblicato presto!

 

 

B

Bevo responsabilmente, quando leggo.

Jackdaw risponde…

Bevo solo una cosa mentre leggo: Estathé al limone. Nei casi in cui legga a colazione, tè caldo invece, da brava teinomane che sono.

 

Lady C. risponde…

Estathé, rigorosamente al limone: dissetante al punto giusto! O, in caso fossi priva della mia bevanda fresca preferita, direi un succo alla pesca, ma non sarebbe la stessa cosa chiaramente.

 

 

C

Confesso di aver letto…

Jackdaw risponde…

Twilight, primo volume della saga di Stephenie Meyer, qualche anno fa, su insistenza di un’amica fan sfegatata. In seguito dissi mentalmente addio a Bella e vampiri vari, visto che il libro non mi convinse.

Link d’acquisto: Amazon

 

Lady C. risponde…

Timidezza. Paure e fascino di un sentimento di Fausto Manara è stata una lettura decisamente educativa, che mi ha aiutata ad affrontare questa emozione profondamente radicata in me. Ora sono decisamente diversa da un tempo, quando arrossivo per ogni minima situazione imbarazzante. Oggi, invece, ne rido, senza sentirmi con i riflettori puntati addosso e, quindi, vergognandomi della mia persona: sono riuscita a usare a mio vantaggio questo mio stato d’animo, le cui beltà sono solo da scoprire, non da celare. Ho citato questo piccolo libro perché penso sia stata la lettura più particolare che abbia mai fatto, una lettura di cui non mi imbarazzo affatto, anzi.

 

 

D

Dovrei smettere di…

Jackdaw risponde…

Procrastinare, soprattutto nel recensire. Quella a fianco è la situazione attuale.

 

Lady C. risponde…

Chiedere consigli letterari a Jackdaw o lasciarmi convincere da quest’ultima a rifornire, come se ce ne fosse davvero bisogno, la wish list, già infinita e costosissima di per sè, grazie unicamente al mio aiuto. Non ho alcun bisogno di incentivi all’acquisto… Uffa!

 

 

E

E-reader o cartaceo?

Jackdaw risponde…

Cartaceo, non riesco a rinunciare al fascino e al profumo delle pagine.

 

Lady C. risponde…

Direi entrambi. Leggo volentieri sia ebook che cartacei. È un bel problema, considerato che sono un’accumulatrice seriale… Meglio che non sappiate quanti libri in entrambe le versioni abbia comprato in questi mesi/anni: in questo caso, l’ignoranza è un bene, fidatevi di me.

 

 

F

Fangirl impenitente di…

Jackdaw risponde…

Harry Potter e tutto ciò che riguarda il mondo creato da J. K. Rowling, come i più perspicaci di voi avranno potuto intuire dalle rare volte in cui ho nominato la saga.

 

Lady C. risponde…

Non riesco a non amare questa donna. La fangirlizzo a destra e a manca, con tutti, da quando ho letto Ti prego lasciati odiare. Sono così partita per la tangente che, ogni qual volta viene pubblicato un suo romanzo, vado subito in libreria, praticamente il giorno stesso di uscita del libro, per comprarlo e poterlo leggere appena posso, sempre o quasi il pomeriggio di quella giornata. Accadrà così anche per la sua prossima opera: mi manca solo di conoscere la data di uscita, così da poter organizzare l’assalto in libreria.

Link d’acquisto: Amazon

 

 

G

Genere preferito e quello che di solito non leggi.

Jackdaw risponde…

Tra i generi che leggo, faccio indigestione di fantasy ma non digerisco i romance.

 

Lady C. risponde…

Facile rispondere a queste due richieste.
Il mio genere preferito è il romance e penso che si sia ormai capito. Leggo anche qualsiasi altro libro che non rientra in questo mondo diabetico, ma, in caso il tal titolo abbia anche solo una lieve sfumatura rosa, io ne sarò irrimediabilmente innamorata, più del preventivato.
Nonostante sia una lettrice aperta ai libri in generale, molto spesso mi ritrovo a non assaporare i gialli, aspetto di cui mi dispiace perché non li disdegno affatto. Prima o poi, ritornerò in quelle pagine, magari in compagnia di Hercule Poirot o Miss Jane Marple.

 

 

H

Ho atteso a lungo per…

Jackdaw risponde…

Il labirinto degli spiriti, quarto e ultimo capitolo della serie del Cimitero dei Libri Dimenticati di Carlos Ruiz Zafón, che mi aspetta bel bello sul ripiano della mia libreria.

Link d’acquisto: Amazon

 

Lady C. risponde…

Unforgiven di Lauren Kate, libro che, però, ammetto di non aver ancora letto. Sarà uno dei prossimi cartacei che leggerò, promesso!

Link d’acquisto: Amazon

 

 

I

In lettura al momento.

Jackdaw risponde…

Ho letto solo la prima pagina, abbastanza per considerarlo già iniziato.

Link d’acquisto: Amazon

 

Lady C. risponde…

Ancora non l’ho iniziato, ma, da quando la casa editrice me ne ha parlato, inviandomelo da leggere, non smetto di pensarci! Spero di iniziarlo al più presto, magari nella calma piatta post sessione universitaria d’esami.

Link d’acquisto: Amazon

 

 

L

Luogo preferito per leggere.

Jackdaw risponde…

Il divano del mio salotto, ancora meglio di notte quando c’è silenzio.

 

Lady C. risponde…

Leggo ovunque. In giardino quando il tempo è bello, al parco seduta su una panchina, sul treno mentre viaggio per Milano e ritorno, vicino alla stufa sotto alla coperta quando fa freddo, in montagna dopo una passeggiata di qualche ora per arrivare al solito rifugio. Sempre e ovunque, quindi. L’importante è che ci sia silenzio: lo esigo in questo momento, dove la mia concentrazione deve essere tutta veicolata dalle pagine o dallo schermo del mio Kindle e da nient’altro, nemmeno dalle più piccole distrazioni.

 

 

M

Miglior prequel di sempre.

Jackdaw risponde…

Tra i pochi prequel letti, il migliore è certamente quello della saga di Shadowhunters, Le Origini o The Infernal Devices, sia per la bellezza della storia, sia per i personaggi meravigliosi *coff*Jem*coff* che respirano tra le sue pagine.

Link d’acquisto: Amazon

 

Lady C. risponde…

L’unico prequel letterario che mi viene in mente è sicuramente Shadows della saga Lux, romanzo che non ho ancora letto, come anche i libri della serie dal punto di visto di Daemon. Il primo sicuramente lo leggerò, gli altri non so: da una parte sono curiosa di conoscere i pensieri del protagonista maschile alieno, dall’altra non vorrei guastarmi l’idea che mi sono fatta di lui, intaccando quindi la figura che mi sono immaginata.

Link d’acquisto: Amazon

 

 

N

Non vorrei mai leggere…

Jackdaw risponde…

Un qualsiasi Harmony.

 

Lady C. risponde…

Copio spudoratamente la risposta di Emili. È una di quelle serie che non penso leggerò mai: sono troppo prevenuta, visto che era nata come una fanfiction sugli One Direction, pubblicata in questa prima versione sulla piattaforma Wattpad, da cui sembrano uscire vere chicche letterarie, in questi tempi moderni. Si legge tra le suddette poche righe il mio pregiudizio, vero? Spero un giorno di cambiare idea, ma, fino ad allora, leggerò altro, poco ma sicuro.

Link d’acquisto: Amazon

 

 

O

Once more: un libro che hai riletto tante volte, ma rileggeresti ancora

Jackdaw risponde…

Non rileggo spesso i libri, ma questo fa parte delle eccezioni.

Link d’acquisto: Amazon

 

Lady C. risponde…

Con molto piacere, cito questo romanzo di Velonero, che ora pubblica, sempre per la Newton Compton, con il nome di Raffaella V. Poggi. È un bellissimo storico, pieno di intrighi, segreti, raggiri, amore, odio, battute maligne, dialoghi romantici e tutto ciò che serve in un romanzo di questo genere. Mi piace molto questa autrice, di cui possiedo anche Uptown Girl, ma il presente titolo, Un lungo fatale ultimo addio mi è entrato di prepotenza nel cuore: mi capita molto spesso di rileggerlo, così, senza un perché, solamente per immergermi di nuovo nel mondo di Valéry, accompagnandola ancora una volta nella sua storia strappalacrime.

Link d’acquisto: Amazon

 

 

P

Perla nascosta: un libro che non aspettavi fosse tanto bello.

Jackdaw risponde…

I presupposti erano un titolo mai sentito e poche recensioni, negative per la maggior parte, che si sono smentiti di pagina in pagina per fortuna. Vi dirò, mi è piaciuto talmente tanto che ho letto anche il sequel.

Link d’acquisto: Amazon

 

Lady C. risponde…

Appena scoperto, ho dovuto comprarlo. Impossibile resistere! Ed è stata una lettura così trascinante e straordinaria che ci sono rimasta secca, o quasi. Non me l’aspettavo proprio. Dovrò affrontare una sua rilettura perché, oltre ai suoi stranezza e fascino, La Nave di Teseo è un libro alquanto difficile, permeato di tanti significati nascosti e allegorici, tutti da scoprire.

Link d’acquisto: Amazon

 

 

Q

Questioni irrisolte: un libro che non sei riuscita a finire.

Jackdaw risponde…

L’ho mollato prima della metà per colpa della protagonista, saccente, presuntuosa e oca, un mix che mi urtava il sistema nervoso.

Link d’acquisto: Amazon

 

Lady C. risponde…

Possiedo questo volume da anni e anni e, quando lo iniziai, ancora nel periodo in cui non amavo come ora leggere, dopo poche pagine lo abbandonai, annoiata. Sì, annoiata da un classico, che adesso divoro senza alcun problema. Lo riprenderò in mano! Sono sempre stata curiosa de Il dottor Živago e, quindi, devo assolutamente affrontarlo, vincendo questa battaglia protratta ormai da tempo.

Link d’acquisto: Amazon

 

 

R

Rimpianti letterari: serie interrotte o libri perduti che non potrete finire di leggere.

Jackdaw risponde…

Perdere un libro sarebbe come perdere un arto e per ora li ho ancora tutti e quattro, quindi a voi le somme.

 

Lady C. risponde…

Non mi è mai capitato di non terminare la lettura di una serie. E mai mi è successo di perdere un libro e, quindi, non poterlo finire. Nel primo caso, forse sono solo fortunata; nel secondo, sono troppo attenta a ciò che è mio, soprattutto se si tratta di libri, impossibile, quindi, poterli smarrire, idea che mi fa accapponare la pelle, lo confesso.

 

 

S

Serie iniziate e mai finite.

Jackdaw risponde…

Di serie ne ho iniziate diverse, diciamo che sono ancora in ballo visto che ho intenzione di finirle tutte, dalla prima all’ultima.

 

Lady C. risponde…

Come ho già risposto alla domanda precedente, ho sempre finito le serie iniziate, saghe che, quindi, mi sono piaciute ogni volta. Chissà che magari un giorno avvenga questa sventura… Spero con tutto il cuore di no, chiaramente.

 

 

T

Tre dei tuoi antagonisti preferiti.

Jackdaw risponde…

Solitamente non parteggio per i cattivi, quindi trovarne tre è stata un’impresa. Comunque direi il professor Moriarty, acerrimo nemico di Sherlock Holmes, Lord Voldemort, l’incarnazione della malvagità nel mondo di Harry Potter e Cersei Lannister, la più deprecabile e spietata donna di Westeros.

 

Lady C. risponde…

Essendo una Potterhead, non potevo non rispondere con almeno un personaggio proveniente dalla saga di J. K. Rowling. E se ne citassi due? Non importa, vero? In ogni caso, sicuramente Bellatrix Lestrange e Lord Voldemort mi hanno colpita fin dall’inizio, nella loro brutalità, senza esclusione di colpi, senza farsi toccare da alcun segno di pietà nei confronti di chi, sfortunato, li incontrava sulla propria strada. In ultimo, cito Lucifero dalla saga Fallen di Lauren Kate. Quel personaggio ha un non so che di divino: dopotutto è il primo angelo caduto e l’autrice lo ha reso perfettamente, non c’è che dire.

 

 

U

Un appuntamento con… un personaggio di fantasia

Jackdaw risponde…

Il primo nome che mi è venuto in mente, benchè poi ne sia saltato fuori qualcun altro, è James, detto Jem, Carstairs, Shadowhunters dall’animo gentile e il cuore coraggioso, con cui non disdegnerei una passeggiatina al chiaro di luna per le strade acciottolate della Londra vittoriana. Ah, è anche un violinista provetto.

 

Lady C. risponde…

Da chi cominciamo? La lista è lunghissima, quindi sceglierò a caso. Direi che opterò per Wrath de Il risveglio, primo libro della saga La confraternita del pugnale nero di J. R. Ward. Ho scelto bene? Sì, direi di sì. Mi “accontento” di lui, decisamente.

Link d’acquisto: Amazon

 

 

V

Vorrei non aver letto…

Jackdaw risponde…

Le famose 100 pagine lette per curiosità scientifica e nominate del booktag della settimana scorsa.

Link d’acquisto: Amazon

 

Lady C. risponde…

Non mi vergogno di ciò che ho letto fino ad ora e mai me ne vergognerò. Non ho, quindi, una risposta a questa domanda. Penso che ogni romanzo che affrontiamo ci abbia portato alla persona che siamo ora e sicuramente i libri futuri, quelli che verranno a farci compagnia prossimamente, aiuteranno a svilupparci ancora di più, continuando questo cambiamento interiore senza fine.

 

 

Z

Zanna avvelenata: quel finale che proprio non vi è andato giù.

Jackdaw risponde…

Me lo sentivo che sarebbe stato un romanzo toccante, ma sul finale mi ha spiazzata. Sono rimasta a fissare la pagina per qualche istante prima di passare all’epilogo.

Link d’acquisto: Amazon

 

Lady C. risponde…

Penso che Lo scrigno di Adymair di Snee Dronningen sia la risposta migliore da dare a questa domanda. Il finale del libro è apertissimo, lasciando anche in sospeso certi personaggi, inducendo il lettore a porsi domande ulteriori che però non avranno risposta. Oltre a ciò, avrei voluto tanto un lieto fine da occhi a cuoricino: come dissi nella recensione, mi aspettavo questo epilogo, ma leggerlo davvero fu, comunque, un colpo al cuore.
Ho scoperto che l’autrice sta scrivendo un seguito… Magari vedrò avverarsi il mio sogno? Incrocio tutte le dita e fatelo anche voi!

Link d’acquisto: Amazon

 

 

 

E voi? Che lettori dalla A alla Z siete? Diamo il via alle risposte, rilanciando, nel frattempo, questo alfabeto letterario alle nostre amiche di sempre: La Stamberga d’Inchiostro, Il nostro angolo dei sogni e The Perfect Book.